In Agenda

Gli SpecialiGli Speciali

utilitaUtilità

Mediatori Interculturali

Pieghevole SEI UGL

La Scuola del Futuro

La Scuola del Futuro 2

 

utilitaRadio Interviste

 

utilitaStrumenti

 
RSU UGL
Traduci Pagina
Seleziona lingua per la traduzione
 
assistenza legale
Avvocato risponde
Problemi legali? Contattaci è gratuito!
 
I nostri Giornali
Tieniti informato:

La Meta Sociale
la META sociale

L'Informazione Solidale
L'Informazione Solidale
 
 
 

Tag CloudTag Cloud

 
rss

Focus On

 

Nasce il Coordinamento nazionale Nuove Generazioni Italiane
20 associazioni di giovani con background migratorio sottoscrivono il Protocollo d’intesa per una rappresentanza unitaria nazionale e internazionale

Il 14 ottobre, il SEI UGL era presente nella sala D'Antona del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, per un incontro tra le associazioni della rete Filo diretto che hanno deciso di dare vita al CoNNGI – Coordinamento Nazionale Nuove Generazioni Italiane.  Il percorso che ha condotto alla nascita del CoNNGI è iniziato nel 2014, con una call  pubblica lanciata dalla Direzione Generale dell'immigrazione e delle politiche di integrazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, attraverso il Portale Integrazione Migranti. La call  ha dato il via all'iniziativa "Filo diretto con le seconde generazioni"; le associazioni di giovani con background migratorio che hanno aderito sono oltre trenta. Attraverso il dialogo e il lavoro condiviso, queste realtà associative hanno elaborato un Manifesto (nel 2014) contenente ...  (»)

 
 
RSS

Ultime News

 
immagine precedente
News

Corso gratuito di alfabetizzazione finanziaria 5 ottobre/14 dicembre
800x600 Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE ...

News

"Aiutiamo l'Italia a crescere"
I lavoratori stranieri in Italia Abstract Nel 2015, secondo l’Istituto Nazionale di Statistica, sono ...

News

Il SEI UGL aderisce alla Marcia PerugiAssisi della Pace e della FraternitĂ 
Accompagniamo l'adesione facendo nostre le motivazioni che questa Marcia promuove affinchè questa sia ...

News

Il pericoloso viaggio dei minori non accompagnati
Schiavi di una vita ingiusta: questo il destino che, purtroppo, coinvolge migliaia di minori non accompagnati che, per ...

News

Roma: SEI Ugl partecipa all'Assemblea Congressuale del Forum delle Associazioni Italiane nel Mondo
A Roma presso la Sala Fredda Via Buonarroti 12  si svolgerà il 29 aprile dalle ore 9 alle ore 17 l'Assemblea ...

News

Avviso Pubblico destinato a giovani stranieri disoccupati tra i 18 ed i 30 anni.
ll Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - Direzione Generale dell'Immigrazione e delle politiche di ...

News

Al via la campagna di raccolta fondi telefonica “Al di là dei muri”.
Al via la raccolta fondi  “Al di là dei muri “ del Consiglio Italiano per i Rifugiati (CIR) per ...

News

L’accesso alle cure della persona straniera: indicazioni operative
La guida approfondisce anche i casi particolari, minori non accompagnati, titolari di protezione internazionale, si parla ...

News

SudAct Conferenza Tunisi
“Dal vertice di Malta che si è chiuso poche ore fa è emersa l’insostenibile lentezza dell’Ue ...

News

Seconde Generazioni: il primo Manifesto
Seconde generazioni: presentato al pubblico il primo Manifesto contenente una ricca analisi e proposte  concrete. ...

News

Manuale sul diritto europeo in materia di asilo, frontiere e immigrazione
Nel marzo 2011, al termine del loro primo progetto comune, l’Agenzia dell’Unione europea per i diritti fondamentali ...

immagine precedente
 
rss

Articolo di fondo

 

Cittadini di fatto, fantasmi per legge
Iniziativa congiunta delle organizzazioni della campagna "L'Italia sono anch'io"

Esattamente un anno fa, il 13 ottobre 2015, la Camera licenziò in prima lettura la proposta di riforma della legge sulla cittadinanza n.91/92. Quel giorno le organizzazioni della campagna L'Italia sono anch'io, che tra il settembre 2011 e il marzo 2012 avevano raccolto più di 200mila firme su due proposte di legge di iniziativa popolare sulla riforma della cittadinanza e il riconoscimento del diritto di voto amministrativo dei cittadini stranieri, sperarono in una rapida discussione e approvazione definitiva della riforma da parte del Senato.   Invece a un anno di distanza non solo la legge non è stata approvata, ma non è neanche iniziata la ...  (»)